Differenza tra strategia e tattica ⚔️ e come migliorare il pensiero strategico

La parola strategia viene dal greco antico stratēgia (στρατηγία) che significa "arte del condottiero dell'esercito".

Come si intuisce il contesto in cui nasce la parola è prettamente militare e si interisce nello studio del modo di affrontare una guerra 💣.

Non a caso il primo trattato sulla strategia (e tuttora considerato un testo valido in materia) ha come titolo "L'arte della guerra"; è un trattato militare scritto da Sun Tzu tra il quarto e quinto secolo avanti Cristo.

Di seguito una famosa citazione tratta da questa opera che spiega i rapporti tra strategia e tattica:

La strategia senza tattica è la via più lenta verso la vittoria. La tattica senza strategia è il rumore prima della sconfitta. - Sun Tzu

Per comprendere la tattica e la strategia bisogna partire dall'obiettivo, esse esistono solo ed unicamente se c'è un obiettivo da raggiungere e sono inscidibili da esso.

Che sia vincere la guerra o conquistare quote di mercato è fondamentale aver chiaro l'obiettivo.

Defizione di strategia:

Una strategia è il piano delle linee guida d'azione di lungo termine che tracciano la direzione per raggiungere l'obiettivo.

Mentre:

La tattica è l'insieme delle tecniche utilizzate per l'esecuzione delle specifiche azioni definite dalla strategia.

La strategia è rispetto alla tattica di più lungo periodo e meno specifica. Infatti è importante dare linee guida generali in quanto nel tempo le tattiche cambiano.

La tattica può esprimersi in forme e modalità che agli occhi di chi non ha la visione globale possono sembrare illogiche.

Nel video che segue vediamo un esempio, in questo gioco da tavolo, dove l'obiettivo è vincere la partita, ogni singola azione è la tattica che porta la partita nella direzione definita dal giocatore.

La strategia può applicarsi a qualsiasi campo: sport, carriera lavorativa, vita privata, business, ecc...

Sicuramente l'ambito più noto e diffuso è quello del marketing.

Nel marketing management il livello strategico più alto (marketing strategico) definisce a quali mercati e audience rivolgersi e con quale promessa posizionarsi sul mercato.

A seconda dell'ambito di marketing avremmo dei sottoobiettivi (eriditati dalla strategia globale) che avranno a loro volta una strategie dedicata, per esempio la strategia sui social media, dei punti vendita, dell'advertising online e offline, ecc...

A livello linguistico di fatto possiamo parlare di strategia fino a che non coincide con la tattica, per esempio fare i banner di un colore particolare è una tattica che potrebbe rientrare nella strategia dell'advertising di comunicare l'identità del brand.

Quale che sia l'ambito di marketing prima della strategia abbiamo visto ci sono gli obiettivi a cui segue l'analisi.

Solo dopo l'analisi possiamo buttare giù il nostro piano.

Le fasi del marketing management sono quindi: obiettivi, analisi, strategia, azione e controllo.

Attenzione a non sottovalutare la tattica, oggi le strategie sono molto simili e individuabili e spesso la differenza la fa l'execution.

L'esecuzione di valore è data dalla competenza tecnica di settore e dalla creatività che consentono di superare situazioni difficili o attività sfidanti.

Uno dei più grandi visionari del secolo scorso diceva:

Visione senza Esecuzione è solo allucinazione. - Hanry Ford

Mi piace la metafora sportiva di colui che vuole ridurre il girovita e si mette a fare gli addominali (tattica).

Soluzione errata per il suo obiettivo!

Un bravo personal trainer 💪 spiegherà che bisogna fare attività cardio per ridurre il peso e che non esistono esercizi che consentano di dimagrire a livello locale.

Per avere successo, è essenziale che strategia e tattica lavorino mano nella mano.

Obiettivi e strategia marketing

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. - Lucio Anneo Seneca

Una buona strategia parte dalla chiarezza e visione degli obiettivi.

Alla base di ogni azienda grande o piccola che sia c'è la definizione dell'obiettivo, che poi si interseca con la Vision, lo Scopo e la Mission e da queste segue la strategia.

Spesso accade che le persone, in buona fede, si concentrino troppo sullo strumento (tattica) perdendo di vista l'obiettivo, oppure scelgano la soluzione errata.

Nel mondo del digital mktg accade spesso, tutti si sentono allenatori 😂 in quanto navigatori della rete. La realtà è semplice ma allo stesso tempo complessa, per chi ha la competenza in una materia ha la responsabilità di guidare la soluzione partendo dalla domanda madre:

qual è l'obiettivo?

A livello personale il potere della definizione degli obiettivi è ancora più impattante!🚀

Se poca attenzione viene dedicata nel definire i propri obiettivi si finisce per seguire la massa ed aderire ad obiettivi standard (o lavorare per quelli di altri).

Come migliorare il pensiero strategico

Sei più tattico che strategico?

Per scoprirlo domandati quante volte ti chiedi qual è l'obiettivo finale che vuoi raggiungere ed il perchè di quello che stai facendo.

Capire dove ci troviamo e a che livello stiamo agendo è il punto di partenza per allenare il nostro pensiero strategico.

Un buon allenamento è organizzare i propri pensieri per avere una visione d'insieme ed osservare tutto dall'alto (upframing) evitando di infognarsi nei dettagli.

Personalmente amo e seguo i dettami della seguente citazione:

Mai prendere in considerazione i particolari, se non si è capito l’insieme! - Samuel Johnson

Per esempio se stiamo studiando un nuovo ambito, come per esempio il Metaverso ed i mondi virtuali, facciamoci uno schema o una mappa mentale per comprendere tutti gli elementi in gioco e vedere dall'alto il fenomeno.

Oppure prima di una riunione o un evento importante, dedica un po' di tempo a riflettere su ciò su cui hai lavorato e su quali potrebbero essere i risultati chiave di quella riunione e su come si adattano all'obiettivo più ampio.


Altri articoli correlati:

Differenza tra strategia e tattica e come sviluppare il pensiero strategico

L'effetto Barnum e la psicologia delle affermazioni pseudo-individuali

Cos'è la riprova sociale e come utilizzare tale effetto nelle azioni di marketing

Come cambierà il mercato della salute?

Come creare il nome del tuo brand? Scopriamo le tecniche utilizzate dai brand più famosi

Come si calcola la fiducia e fedeltà del cliente con il Net Promoter Score

Cos'è la Brand Equity? L'identità ed il significato della marca

La migliore tecnica di scrittura di testi e discorsi per vendere prodotti ed idee

Cosa sono i Bias Cognitivi e le euristiche? Come utilizzarli nel marketing?

Cos'è il Design Thinking? Scopriamo le sue 5 fasi per lanciare progetti innovativi e risolvere problemi complessi

Le leggi della viralità: come aumentare la probabilità di diffondere i nostri messaggi

La storia del marketing raccontata da Kotler. Chi fu il primo marketer della storia?

Il modello strategico della Value Network (rete del valore) vs il modello della Value Chain (catena del valore)

Il prezzo ed i modelli di pricing

Cos'è il Digital Marketing? Come funziona ed i principali strumenti

Qual è il marketing del futuro? Scopriamo l'inbound marketing o Pull o mktg del contadino!

Le ricerche di mercato secondo Henry Ford

Cos'è il Marketing Incidentale? In un mercato informato e competitivo dobbiamo dominare la casualità!

Cos'è il Video Marketing? Come sfruttarlo nella strategia di Content Marketing?

Vision vs Execution: nel business è meglio una grande visione o una grande esecuzione?

Quali sono i segreti della creatività? Perchè è importante allenarla? Come migliorarla?

Quali sono le caratteristiche attitudinali che deve avere una persona del marketing?

Cos'è il marketing? La guida completa.