Gli obiettivi e la crescita personale, come definirli ed il calendario per pianificarli

In qualsiasi cosa si faccia il miglior tempo speso è quello di chiedersi prima: qual è l'obiettivo?

La vita frenetica spesso ci travolge e perdiamo la capacità di fare upframing e capire dove stiamo andando e perchè.

Da circa una decina d'anni ho capito l'importanza di definirmi degli obiettivi personali.

Il mio rammarico è di averlo fatto tardi ma allo stesso tempo sono contento in quanto è stato per me un passaggio che ha migliorato la mia vita.

Vorrei condividere la mia esperienza sperando che possa essere utile agli altri.

Quante volte ai colloqui ci hanno fatto la domanda classica: dove ti vedi tra xx anni?

Per i giovani può sembrare una domanda retorica ma ritengo invece che sia molto importante per capire la vision di una persona e la sua capacità di definirsi degli obiettivi.

Anche per una persona di 77 anni come nel film di De Niro.

Nel tempo ho capito che siamo gli obiettivi che ci poniamo.

Se non ci chiariamo quali essi siano lo farà qualcuno altro per noi e lavoreremo per raggiungere i suoi obiettivi.

Si suole dire che siamo le scelte che facciamo ma sarebbe meglio dire che siamo gli obiettivi che ci fissiamo.

Per poter migliorare come persone e come professionisti dobbiamo curare l'abitudine di fissarci degli obiettivi.

Definizione degli obiettivi

Come definire i propri goals?

Personalmente li creo due volte all'anno partendo da queste 3 categorie:

  • Cuore
  • Corpo
  • Mente

Per ogni categoria ne definisco diversi ma poi ne seleziono massimo due.

Nella prima categoria c'è tutto quello che coinvolge la sfera privata, la famiglia e l'amore, per esempio: avere un figlio/a, trovare l'anima gemella, giocare di più con i propri figli, supportare la compagna/o in un suo obiettivo, aiutare qualcuno in difficoltà, cambiare casa e vivere vicino al mare, ecc...

Il Corpo rappresenta il campo della salute, è quello più trascurato ma paradossalmente è forse il più importante in quanto senza di essa non potremmo fare nulla. Tipicamente gli obiettivi possono essere: iniziare a fare attività sportiva con costanza, partecipare alla prima maratona, dimagrire di 10Kg, smettere di fumare, ecc...

Infine ci sono gli obiettivi della Mente, è la sfera delle competenze, l'ambito professionale e del mondo del lavoro. Per esempio: imparare una nuova lingua, lanciare un blog (questo stesso sito era un obiettivo 😂), diventare il primario del centro cardiologia più importante al mondo, lanciare il nuovo prodotto x, cambiare lavoro, ecc...

"Il più grande pericolo per molti di noi non sta nel fatto che i nostri obiettivi siano troppo elevati e quindi non riusciamo a raggiungerli, ma nel fatto che siano troppo bassi e che li si raggiunga." - Michelangelo

La parte più importante nella definizione degli obiettivi è proprio quella di esplicitare i nostri sogni, le nostre ambizioni più alte.

Questa è anche la parte più difficile in quanto potrà capitare che i nostri sogni vadano in contrasto con l'attuale direzione della nostra vita.

obiettivi maslow

La nostra lista deve contenere almeno una voce altamente sfidante.

Se siamo gli obiettivi che ci poniamo allora dobbiamo puntare in alto senza avere la paura di fallire.

I momenti migliori per ragionare e scrivere gli obiettivi sono durante le feste di Natale ed agosto, in modo da avere chiara la visione per il nuovo anno e per il rientro al lavoro.

Un altro momento buono potrebbe essere il giorno del nostro compleanno. Ovviamente solo se cade in periodi differenti da quelli indicati, nel mio caso per esempio il compleanno è vicino a Natale e quindi non utilizzabile.

Non è mai tardi per definire un nuovo obiettivo, come dice l'antico proverbio cinese:

"Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso." - Confucio

Calendario e pianificazione

Quale che sia l'obiettivo è importante che:

  • sia scritto
  • ci sia una data associata per il suo raggiungimento
  • ci siano dei dettagli su cosa occorra per realizzarlo e quali comportamenti si debbano adottare

Gli obiettivi devono essere chiari, possibilmente misurabili e con date precise da rispettare (non essere vaghi).

I goals del corpo sono i più facili da controllare (per esempio la perdita di peso) mentre quelli del cuore sono i più difficili.

Personalmente prima scarabocchio su carta e poi riporto in digitale.

Affinchè il nostro obiettivo sia tale occorre fissarci una data di completamento. Questa componente è fondamentale e distingue la nostra lista da una lista dei desideri.

obiettivi disney

Il tempo necessario per raggiungere il goal può andare dai 3 mesi fino a 10 anni!

E' normale, ci sono attività che necessitano di maggior tempo; per esempio costruirsi la casa dei sogni richiede un tempo maggiore che rimettersi in forma.

Infine dobbiamo scrivere cosa occorra per raggiungere il nostro obiettivo, un piccolo brainstorming su cosa pensiamo sia necessario.

Per esempio ipotizziamo che voglia diventare un bravo cuoco e lavorare in un ristorante da qui a due anni! Butto giù una lista: corsi di cucina online o corsi serali, libri di cucina, sentire qualcuno che conosco che fa questo mestiere, attrezzatura necessaria, elenco dei ristoranti in cui mi piacerebbe lavorare, ecc...

Inoltre è utile dettagliare quali comportamenti adottare quotidianamente, per esempio: la mattina alle 8 studio un nuovo ingrediente e la sera lo utilizzo sperimentando una nuova ricetta.

I tre elementi indicati sono fondamentali in quanto il nostro cervello è una macchina fantastica nel momento che viene definita una meta e alcuni primi elementi, inizierà a filtrare tutte le informazioni e gli stimoli che riceve per renderli utili al suo fine.

Ricordi l'ultima volta che hai deciso di comprare un auto o altro oggetto "importante"? La tua attenzione cadeva solo su tali prodotti e sulle informazioni relative.

E'il fenomeno dell'attenzione selettiva che si innesca quando abbiamo un obiettivo e delle prime indicazioni a riguardo.

Con l'aiuto di tale fenomeno e con i primi elementi che ci sono venuti in mente andremo a costruire il piano di azione (es. iscrizione corso serale di cucina, aiutare l'amico che ha un ristorante, mettere online le proprie ricette, fare dei video, ecc...).

Nell'arte del miglioramento la definizione e tracking degli obiettivi è una componente fondamentale.

I momenti dell'anno dedicati alla definizione degli obiettivi saranno anche quelli dedicati al controllo dell'avanzamento di quelli passati, alcuni saranno stati raggiunti mentre altri (come quelli di lungo periodo) saranno ancora in corso.

Uno strumento che a me aiuta tanto nel fare il piano dell'anno è il calendario fisico!

Sono un fan del digitale ma mi rendo conto che per certe cose la componente aptica da un valore in più.

Ogni anno mi stampo e metto in bella evidenza vicino alla mia scrivania un foglio che contiene tutti i giorni e mesi dell'anno (vedi foto in basso).

calendario personale

Il calendario "vergine" prima di aggiungere le note e segnare le date

Questo mi aiuta molto a pianificare i miei obiettivi, ci scrivo sopra e segno i momenti salienti del mio percorso.

Se pensi che possa essere utile anche a te qui trovi il calendario in pdf da stampare, ho aggiunto anche i giorni di festività in modo che alla peggio possa servire per pianificare i viaggi!😁😁

Il calendario aiuta a combattere il procrastinatore che è in noi!

Per riempire di azioni il lasso di tempo fino alla scadenza ognuno di noi può trovare le sue tecniche e motivazioni.

Tutti noi procrastiniamo qualcosa, di norma quello che non amiamo fare 😊 ma il peccato maggiore è procrastinare sui propri sogni e desideri.

Una cosa che ho capito con il tempo è che la costanza, la perseveranza consapevole e mirata abbinata alla definizione di chiari obiettivi non pone limiti ai nostri sogni.

Amo lo sport come dichiarazione di esistenza! Mi muovo dunque esisto. Tra i mille vantaggi dello sport c’è il mindset dello sportivo. In particolare la disciplina e la resilienza.

Un mindset che può fare la differenza nel raggiungimento dei nostri obiettivi.

La disciplina va intesa come autodisciplina e capacità di non mollare ed essere costanti a prescindere da quello che ti accade intorno. Che tu abbia voglia o no, che tu sia stanco o no ti alzi e corri, nuoti, pagai, ecc…

Il cervello in tal modo crea dei riferimenti e delle credenze molto forti, ogni obiettivo è raggiungibile basta iniziare a correre, un centimetro alla volta, senza fermarsi mai.

La vita è un gioco di centimetri recita Al Pacino in ogni maledetta domenica

Ecco perché a mio avviso possiamo dire che la disciplina rende liberi!

Perché ci consente di raggiungere gli obiettivi che vogliamo. Il talento lo riceviamo in dono ma la disciplina la possiamo allenare.

Al contrario i nostri due nemici maggiori sono: lamentarsi e giudicare.

Entrambi rubano energie all'azione e spesso sono scuse che ci creiamo per non fare e procrastinare.

Se ti trovi in queste condizioni consiglio di rivedere questa scena del film Braveheart e tutto avrà una luce diversa: meglio agire e sbagliare che rimpiangere di non aver fatto qualcosa.

Valori e Vocazione

La lista degli obiettivi è strettamente personale! Dipende da mille fattori, in particolare dalla fase della nostra vita e dai nostri valori.

Da giovani si è maggiormente condizionati dalla società e dall'opinione comune mentre andando avanti con l'età ci si libera dal conformismo ma aumentano le responsabilità famigliari.

Gli obiettivi cambiano nel tempo o perchè si realizzano o perchè ci rendiamo conto in modo sereno che non sono raggiungibili (es. infortunio grave per un atleta).

Ma un elemento fondamentale sono i nostri valori, le nostre convinzioni più profonde quello in cui crediamo e riteniamo importante nella nostra vita.

I valori si forgiano all'interno del nostro paese, della nostra famiglia, con le comunità e persone che frequentiamo, attraverso la nostra visione del mondo.

Ci sono valori ampiamente condivisi e valori più personali.

Prima di definire qualsiasi obiettivo è bene conoscere e riconoscere i valori che vivono in noi.

"Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino" - Carl Jung

Ogni meta deve risuonare con i nostri valori, nel breve potremmo ignorarli ma nel medio/lungo periodo verranno fuori.

A volte ce ne sono alcuni più nascosti ed è importante portarli allo scoperto per evitare che si palesino dopo aver investito tempo e fatica.

Se credo nell'apertura mentale, negli stimoli di più culture soffrirò a vivere in un piccolo paese di provincia, i miei obiettivi dovranno portarmi verso una grande città europea; chiaramente sarà l'opposto se amo la natura, gli spazi ed il silenzio.

L'esempio più lampante dell'incontro dei valori con gli obiettivi è nella definizione di successo.

Di seguito la bellissima scena tratta dal film Wall Street del 1987 (segue la trascrizione in italiano) dove il padre si confronta con il figlio, un rampante broker di Wall Street affascinato dalla figura del grande finanziere Gekko (a cui il padre si riferisce nella scena).

La trascrizione in italiano:

Padre: "Ti sta usando, ragazzo. Ha il tuo c..zo in tasca, ma tu sei troppo cieco per vederlo."

Figlio: "No. Quello che vedo è un vecchio macchinista geloso che non può sopportare il fatto che suo figlio abbia più successo di lui!"

Padre: "Quello che vedi è una persona che non ha mai misurato il successo di un uomo dalle dimensioni del suo portafoglio!"

I soldi sono importanti per la nostra sopravvivenza ma dobbiamo stare attenti che non diventino un valore.

Purtroppo la società cosmopolita necessita di un'unità di misura condivisa del successo e spesso si utilizzano il denaro e la fama come metriche. Ma quale sarà la ricchezza del futuro?

A mio modesto avviso dobbiamo puntare ad aumentare il nostro valore come persone e come professionisti e poi tutto il resto verrà da sè.

Conclusioni

Fissarsi delle mete non significa che dobbiamo diventare dei super pianificatori della vita (in particolare per quelli di cuore), gli obiettivi ci devono dare una direzione e li possiamo cambiare se si ravvisano nuove opportunità.

Il match perfetto si ha quando i nostri valori incontrano i nostri talenti e passioni e con gli obiettivi seguiamo la nostra vocazione.

In giapponese si chiama Ikigai: motivo per cui vivere.

Viviamo per un lasso breve di tempo ed è importante dare un senso al nostro passaggio e per farlo è importante essere bravi a riempire la nostra vita con obiettivi di valore.


Altri articoli correlati :

Siamo gli obiettivi che ci poniamo, vediamo come fare e perchè sono importanti

Come migliorare la nostra concentrazione, tecniche per non perdere la nostra attenzione

I segreti dell'empatia, perchè è importante e come migliorarla

Sei un fallito! La gestione del fallimento e dell'errore

L'arte del miglioramento, come migliorare se stessi

Come raggiungere lo stato di flow, lo stato della massima performance

Cos'è la psicologia della felicità e come può aiutarci a vivere

L'arte di non arrendersi mai! Talento e Tenacia la coppia vincente

Come valutare il proprio lavoro? Le sei variabili da considerare per essere in linea con i nostri obiettivi

Il cosa, il come ed il perchè nella vita e nelle aziende

Il paradosso lavoro-ricchezza: la storia del pescatore e dell'uomo d'affari

Marketing di se stessi, come combinare talento, passione e cosa vuole il mercato

Scopriamo i neuroni specchio e come possono aiutarci a vivere meglio