Il paradosso direzione - azione e l'arte di complicare

Conosci l'aneddoto della gara di canottaggio? ūüõ∂

I protagonisti variano da chi la racconta e da paese a paese, vediamo la versione che vede contrapposti giapponesi ed americani.

gara canottaggio

Un'azienda giapponese e un'azienda americana hanno deciso di organizzare una gara di canottaggio sul fiume Mississippi. Entrambe le squadre si sono preparate duramente per vincere la gara.

Il grande giorno i giapponesi vincono la gara per un miglio di distacco. I nordamericani, molto scoraggiati e depressi, decisero di indagare sul motivo della schiacciante sconfitta.

Formano un team di gestione ad-hoc composto da alti dirigenti che ingaggiano, investendo una grossa somma di denaro, un'affermata società di consulenza.

L'analisi è chiara: il team giapponese aveva 8 persone a remare e 1 persona a guidare, mentre il team nordamericano aveva 8 persone che governavano e 1 persona che remava

La conclusione della societ√† di consulenza √® illuminante ūüí°: c'era troppa gente a guidare la barca e non c'erano abbastanza persone a remare ūüėā

Lame gesto con le mani

Per evitare un'altra sconfitta, l'anno successivo viene completamente riorganizzato l'equipaggio con la seguente struttura: 4 supervisori, 3 coordinatori timone/rematore, 1 direttore sovrintendente, 1 rematore.

Viene costruito un sistema di incentivi per il rematore per aumentarne la prestazione e consertirgli di comprendere l'importanza del raggiungimento dell'obiettivo e della grande opportunità.

Il nuovo sistema si chiama "Rowing Team Quality First Program" si organizzano incontri e cene per motivare il team. Viene anche acquistata una nuova barca in carbonio e nuove attrezzature.

Ogni settimana viene fatto un incontro di analisi degli allenamenti dove il focus è sulla prestazione del vogatore .

L'anno successivo i giapponesi vinsero per due miglia di distacco.

Umiliata, la direzione americana licenzia il vogatore per scarse prestazioni, interrompe lo sviluppo di una avveniristica barca ed esternalizza tutto ad una società in India.

Questo divertente aneddoto fotografa un fenomeno che si registra spesso nelle aziende: lo sbilanciamento tra l'azione e la direzione e l'arte di complicare e di dover astrarre eccessivamente.

L'eccessiva organizzazione ammazza l'organizzazione e non consente di vedere le cose per quello che sono.

La stessa cosa vale a livello personale a volte ci perdiamo nel piano disconnettendoci dall'azione.

Spesso non occorrono le grandi società di consulenza (che ci dicono quello che già sappiamo) ma solo un pò di buon senso ed investire nei vogatori e nell'accrescimento delle loro capacità e nel metterli nelle condizioni migliori per dare il massimo.


Altri articoli correlati :

La teoria delle finestre rotte: come il contesto influenza il comportamento

Qual è il futuro del lavoro? Dallo smart working al south working come cambierà il modo di lavorare

L'esercizio della gratitudine nella psicologia moderna

Cos'è nella psicologia sociale l'effetto Pigmalione? Scopri quali effetti produce nel lavoro e nella vita

Cosa sono le mappe mentali e come utilizzarle

Impariamo l'arte della pazienza e della costanza da Jeff Bezos

Le distorsioni cognitive dell'effetto Dunning-Kruger e della sindrome dell'impostore

Cos'è il Personal Brand? A cosa serve?

Cosa ho capito sul lavoro nei miei primi 50 anni e cosa fa la differenza

Il valore dell'esempio e delle storie che ispirano

L'influenza dell'ambiente di lavoro sulle nostre prestazioni e obiettivi

Perchè è importante essere gentili? Quali effetti produce su di noi e sugli altri? Scopriamo l'effetto boomerang della gentilezza

Siamo gli obiettivi che ci poniamo, vediamo come fare e perchè sono importanti

Come migliorare la nostra concentrazione, tecniche per non perdere la nostra attenzione

L'arte di complicare ed il buon senso

I segreti dell'empatia, perchè è importante e come migliorarla

Sei un fallito! La gestione del fallimento e dell'errore

L'arte del miglioramento, come migliorare se stessi

Come raggiungere lo stato di flow, lo stato della massima performance

Cos'è la psicologia della felicità e come può aiutarci a vivere

L'arte di non arrendersi mai! Talento e Tenacia la coppia vincente

Come valutare il proprio lavoro? Le sei variabili da considerare per essere in linea con i nostri obiettivi

Il cosa, il come ed il perchè nella vita e nelle aziende

Il paradosso lavoro-ricchezza: la storia del pescatore e dell'uomo d'affari

Marketing di se stessi, come combinare talento, passione e cosa vuole il mercato

Scopriamo i neuroni specchio e come possono aiutarci a vivere meglio