Come combinare competenze trasversali, digitali e professionali. Il modello a T, n e m.

Quando da ragazzo giocavo a basket ricordo che i ruoli dei giocatori erano ben definiti: le persone alte dovevano stare sotto canestro ed i piccoli dovevano fare i playmakers. That's it!

Guai se un pivot tirava da tre!!! Veniva impiccato dall'allenatore.

Discorso analogo nel calcio: l'unica cosa che il difensore doveva colpire, erano gli stinchi degli attaccanti e se quest'ultimi tornavano nella propria metà campo venivano fucilati da un cecchino in tribuna! :-)

Sembra preistoria confrontato con quello che vediamo oggi, giocatori come LeBron James e Kevin Durant tirano da tre, prendono rimbalzi, stoppano e palleggiano come il migliore playmaker degli anni 80.

Lebron James

Nel calcio i difensori hanno piedi vellutati e gli attaccanti aiutano centrocampo e difesa: si attacca in 11 e si difende in 11!

In sintesi le competenze dei giocatori si sono evolute insieme agli schemi di gioco in un circolo virtuoso tale per cui certi moduli si possono attuare solo se si hanno questi tipi di giocatori.

Il primo LeBron James intelletuale dell'era moderna è sicuramente il mitico Herbert Simon che combinava sapientemente economia ed informatica.

herbert simon

Simon nel 1975 vinse il premio Turing (di fatto è il premio Nobel per l'informatica) per i contributi fondamentali all'intelligenza artificiale e alla psicologia cognitiva.

Dopo solo 3 anni nel 1978 vince anche il premio Nobel per l'economia per le sue ricerche sul processo decisionale nelle organizzazioni economiche.

Il modello presentato da Simon ribalta completamente le teorie razionalistiche di inizio secolo affermando che il consumatore non segue percorsi logici e razionali, infatti l'emozione e la ragione vengono sollecitate nello stesso momento ed è la combinazione integrata di queste due variabili che determinano il comportamento degli uomini (come confermato oggi dalle moderne neuroscienze).

Simon univa brillantemente: informatica, matematica, statistica, psicologia cognitiva, sociologia ed economia.

Le sue idee furono anche alla base del Design Thinking (in particolare il concetto della prototipazione rapida).

"To understand them, the systems had to be constructed, and their behaviour observed." - Herbert Simon

Come nel caso di Simon e dello sport moderno anche nel mondo del business il futuro è la multidisciplinarità.

La specializzazione è morta!!! O sarebbe meglio dire NON basta!

La chiave è il MIX di competenze, l'ecletticità, la commistione o come altro la vogliamo chiamare.

Bisogna dominare più di un campo: non basta prendere rimbalzi ma bisogna anche essere bravi a tirare, a palleggiare e a passare la palla.

E' l'evoluzione!

Va detto che una volta era già difficile specializzarsi in un campo mentre oggi le informazioni e la conoscenza sono disponibili a tutti in modo veloce e nei formati che preferiamo; di fatto gli unici ostacoli sono solo la pigrizia e la mancanza di curiosità.

Ma la conoscenza non basta occorre trasformarla in competenza con l'applicazione pratica.

Anche qui il mondo è cambiato, in particolare nell'ambito digital oggi possiamo mettere in pratica molto facilmente quello che abbiamo imparato. Pensiamo a tutte le piattaforme in modalità software as a service e con politiche di pricing a consumo e freemium.

Dal buio della mia cameretta posso accedere agli stessi strumenti di una multinazionale!

Nel contesto attuale della digital economy si parla di modello di competenze a T, dove il tronco della T simboleggia la nostra specializzazione mentre la testa T rappresenta la competenza orizzontale che può spaziare su più campi.

modelli competenze

La definizione della "T-shaped person" viene attribuita sia a Tim Brown, CEO di IDEO Design Consultancy, che alla società McKinsey.

La verità è che il modello a T lo stiamo già superando per andare verso un modello ad n o addirittura ad m.

La possibilità di apprendere è tale che riusciamo ad avere competenze verticali in più settori.

La multi verticalità è la perfetta via per l'innovazione in quanto ci consente di combinare ambiti diversi e trovare nuove idee e traslare modelli da un contesto all'altro.

Nel mondo del business la parte tecnologica è sempre più inscindibile dalla parte strategica. Spesso sento fare dei distingui tra la parte marketing e la parte tecnica, la verità è che questo confine è sempre più sottile ed oggi si parla di Martech.

La differenza in futuro sarà di chi riuscirà a combinare entrambe le competenze.

Se studi o lavori nel Digital Marketing è fondamentale sperimentare. Lancia un sito personale o un blog, smanetta con i i profili social per comunicare un determinato messaggio, ecc..

Analogamente i profili più tecnici devono capire i bisogni dei clienti/utenti, le tendenze, le opportunità di mercato, la UX, ecc..

Modello Agile e competenze

Il mix di competenze consente inoltre di creare nuovi modelli di lavoro.

Alla base del modello agile c'è proprio il bagaglio di competenze delle persone coinvolte.

Occorrono persone competenti tecnicamente (quale che sia l’ambito), multidisciplinari, curiose ed aperte.

assaltatori agile

In un mercato in continuo movimento il futuro va affrontato con gruppi di Navy Seal (gruppi ristretti e veloci dove ognuno sa fare più cose) piuttosto che con grandi eserciti schierati. Basta leggere la storia recente per vedere come gruppi di giovani ragazzi abbiano conquistato interi mercati o creati di nuovi!

Provare ad applicare l’agile in team che non hanno tali caratteristiche, dopo un’iniziale illusione di velocità, crea l’opposto dell’obiettivo: rigidità e lentezza.

Sarebbe come applicare i moduli di gioco di Sacchi del calcio totale, dove tutti sono difensori ed attaccanti, a giocatori di 50 anni fa dove il difensore aveva i piedi quadrati!

L’errore classico nell'applicazione l'agile è proprio quello di partire dal metodo e non dai giocatori.


Altri articoli correlati:

Guida al digital marketing, canali owned, earned, rented e paid

Guida completa al Display advertising: i formati, i canali, le modalità d'acquisto, le evoluzioni e le avvertenze

Come utilizzare il video nella strategia di marketing

Il modello strategico della Value Network (rete del valore) vs il modello della Value Chain (catena del valore)

Il modello delle competenze verticali e trasversali per avere successo nel mondo digitale

La strategia pull vs push: sei contadino o cacciatore?

Cos'è il Digital Marketing? Come funziona ed i principali strumenti

Come fare le analisi di marketing e content marketing utilizzando Google Trends

Come analizzare le menzioni ed il sentiment in rete con Google Alerts

Come non perdere nemmeno un'idea con gli appunti di Google Keep

Cos'è e come massimizzare la User Experience dei clienti

L'ecommerce del cibo: il ristorante online, il cloud kitchen ed i prodotti di largo consumo

Come fare un test di usabilità per migliorare le nostre proprietà digitali

Lo strumento fondamentale per la marketing intelligence ed il content marketing

Gli strumenti per analizzare le keyword di Google